Vi rendete conto che hanno fatto un golpe mediatico giudiziario e distrutto una nazione e sul concetto “ non poteva non sapere“ esiliato lo statista Craxi e sostituito con Prodi, Berlusconi, Grillo, Renzi, Conte, Letta,Gentiloni veri incapaci e populisti.
Ma Bettino il Profeta aveva tutto previsto come e dove si andava a sbattere.
E i cattocomunisti mentre gettavano le monetine a Craxi , si riempivano sacchi di soldi alla faccia dei lavoratori.

Lucio Barani
(Segretario nazionale del Nuovo PSI)

Di Staff

Un pensiero su “Hanno fatto un golpe mediatico giudiziario e distrutto una nazione”
  1. “…alla faccia dei lavoratori”, per usare l’espressione del segretario nazionale del NPSI, è da usare anche per i signori sindacalisti che da sempre hanno guardato e continuano a guardare ai loro interessi e al loro posto di lavoro, perchè tutti e ambosesso sono diventati deputati o senatori, togliendosi così la “maschera” dello schieramento politico di appartenenza. Sì, alla faccia dei lavoratori, si sono garantiti una lauta doppia pensione con tutti i privilegi garantiti ai parlamentari. E, se si analizza, sono tutti ancora oggi riverenti ed osservanti ai “cattocomunisti di quelli che sostenevano chi lanciava le monetine a Craxi”, sempre per usare la citazione del segretario nazionale del NPSI.
    Mi àuguro che rientrino in sè e ritornino nel NPSI quanti eletti altrove, come la stessa senatrice figlia dell’on.Bettino Craxi, dando un sicuro e certo prosieguo di vitalità del socialismo italiano creando così un gruppo del NPSI nel Parlamento, di cui se ne sente la mancanza, e dando sèguito ad una Federazione con quelle anime politiche sparse ma presenti in Parlamento, di quella politica defenestrata volutamente ai tempi “delle monetine” e di “mani pulite”, quando notiamo tutti che “le mani” pulite proprio non sono. La Verità viene sempre a galla e con essa la Giustizia sull’ingiustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *